Mercatello sul Metauro, prima tappa

Situata in provincia di Pesaro-Urbino, a nord e più precisamente nell’Alta Valle del fiume Metauro, questa piccola cittadina con meno di 2000 mila abitanti, è bandiera arancione dal lontano 2002 e inserita tra i borghi più belli d’Italia. Mercatél in dialetto gallo-piceno, merita veramente di essere visitata e di essere vissuta appieno.

Statua di Santa Maria Veronica, patrona del paese

Il nostro viaggio…

Siamo scesi da Genova verso le Marche una mattina fresca d’estate, quando l’alba si sveglia con te e gli uccellini ti tengono compagnia. Seduti comodamente in macchina, arriviamo in paese in circa cinque ore. La prima cosa che i miei occhi hanno ammirato è l’Appennino, che mi ha lasciato a bocca aperta. Una full immersion nel verde, che mi permette di godermi un sole tiepido e un profumo inebriante di erba e fiori. Respiro profondamente e aspetto che il sali scendi mi porti a destinazione. Eccoci finalmente in paese, ne ho tanto sentito parlare dai parenti del mio compagno, me lo sono immaginato e finalmente siamo qui.

E la mia prima volta, e la prima volta non si scorda mai…

Mercatello ha mantenuto, nel nucleo storico, parte dell’aspetto medioevale con case coloniche simili alle cascine. A Mercatello la spesa la fai a piedi, di mattina presto, quando c’è ancora silenzio, appena dopo che è sorta l’alba, per assaporare il profumo che fa la rugiada. I negozi aprono presto a Mercatello, tutto il paese in verità si alza presto e i negozi aprono presto perché sanno che avranno da fare. Qui si che i sapori e gli odori sono rimasti intatti come una volta, e qui sono tutti amici. Ah e la carne… la vera carne macellata da animali liberi, che ha il gusto di carne e non di antibiotici e mangime da allevamento. Ti viene voglia di mangiarla sempre

COSA NON DEVI assolutamente PERDERTI…

IL CUORE DEL PAESE…

Piazza Garibaldi, la piazza principale del paese, ha una pavimentazione centrale chiara in pietra proveniente dal vicino Monte Nerone. Intitolata a Giuseppe Garibaldi, la piazza è circondata da bellissimi palazzi. Una curiosità? Se guardate attentamente la pavimentazione noterete dei fossili, veri fossili.

Piazza Garibaldi
Fossili nella pavimentazione del centro del Paese

La Pieve colleggiata, ricostruita quasi interamente nel 1730, è dedicata a San Pietro e Paolo apostoli. Ci venne battezzata Santa Veronica Giuliani, la patrona del paese. Le tre navate che compongono l’interno sono ricche di pitture, tra cui una preziosa madonna col bambino del 1100.

La Pieve colleggiata

Palazzo Gasparini, fu costruito nel 1640 dal nobile Ottavio Gasparini, all’epoca vescovo di Città di Castello. A quell’epoca il palazzo era una casa signorile con loggia. È presente anche lo stemma scolpito sulla facciata.

Palazzo Gasparini

Il Palazzo comunale costruito nel 1880. Sulla facciata sono presenti gli stemmi dei Savoia e del comune e le lapidi celebrative di Giuseppe Garibaldi, di Emanuele II e di Antonio Bencivenni.

Il palazzo comunale

CHIESA E MUSEO DI SAN FRANCESCO

La chiesa è una struttura religiosa, una delle più antiche costruzioni dell’ordine dei frati minori, in stile romanico-gotico, con notevoli opere dal valore storico-artistico presenti all’interno, come lo splendido e pregiato Crocefisso, dipinto a tempera su tavola, realizzato da Giovanni da Rimini nel 1309.

Inoltre, sono presenti tavole del Pandolfi, il polittico a nove pannelli raffiguranti una madonna con santi del 1345 circa, dipinto su tavola e attribuito a Giovanni Baronzio da Rimini.

Polittico a nove pannelli

E presente anche il sepolcro di Bartolomeo Brancaleoni realizzato da scalpellini dalmati nel 1425.

Sepolcro di Brancaleoni

Nella facciata della chiesa, è presente un rosone in arenaria, ornato da una vetrata con emblema francescano. Le otto finestre presenti sono decorate con gli stemmi delle famiglie che hanno restaurato la chiesa.

il rosone in arenaria

PORTA METAURO E IL SUO PONTE

Ponte Metauro

Superato il centro abitato e le sue vie strette, ci troviamo davanti a Porta Metauro, cinquecentesca, e poco distante al ponte medioevale a tre arcate, fatto di arenaria, costruito a metà del seicento. Di fronte al ponte c’è una porta di vetro trasparente chiamata Ghiacciaia. Questa neviera era comunale, amministrate dal comune o data in affitto, che serviva per conservare cibo e per curare.

La porta che da accesso alla Ghiacciaia
Porta Metauro, l’unica porta del paese rimasta

CURIOSITÀ…

Lo stemma Mercatellese è suddiviso in due parti verticali, a destra di colore rosso con la spada argentata, simbolo di San Paolo, e a sinistra di colore blu con le chiavi dorate, simbolo di San Pietro. Sopra lo scudo è presente una corona dorata, mentre sotto un intreccio di foglie di quercia di alloro.

DOVE DORMIRE…

B&B Il Soccorso Via Soccorso 2, 61040 Mercatello sul Metauro. Superato il paese, subito dopo il centro, c’è un Bed and Breakfast degno di essere visitato. Un tempo era un monastero, ora è un bellissimo B&B con giardino e piscina.

Valbuona B&B loc. Valbuona 19a, 61040 Mercatello sul Metauro. Scendendo ancora un pò verso Urbania, troviamo questo splendido casale con giardino e una stupenda piscina.

DOVE MANGIARE…

Ristorante da Uto’s Via Bencivenni 6A-6B, Mercatello sul Metauro. Situato nel centro del paese, potrete gustare specialità marchigiane come i passatelli,piatti a base di funghi e tartufo e i famosissimi fegatini.

Pizzeria da Spado Via Mercato Nord n° 5, 61040 Mercatello sul Metauro. Pizzeria da asporto che fa pizza al taglio con guarnizioni a piacere. Non è la solita pizza bassa, ma un pò piu alta e soffice.

Il Casale del Barone Ristorantino Localita Ca Franceschino 5/A, 61040 Mercatello sul Metauro. Situato in posizione panoramica, propone pasta fresca, piatti a base di tartufo, selvaggina, Patate di Sompiano di loro produzione e formaggi locali. Oltre al ristorante hanno un agriturismo con azienda agricola annessa.

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...