Consigli di Bellezza

Ad ogni capello la sua spazzola

Soprattutto noi donne, rincorriamo quotidianamente la perfezione. Vorremmo a tutti i costi avere dei capelli splendenti e ordinati, senza dover ricorrere a stratagemmi o magie. La spazzola è da secoli un accessorio indispensabile per farci belle. Scegliere quella sbagliata potrebbe gravare negativamente sulla nostra chioma e di conseguenza anche sul nostro umore.

Vediamo insieme tutte le diverse tipologie e i loro utilizzi.

  • Spazzola liscia rettangolare

Si possono trovare questa spazzola in commercio in diversi materiali come il legno, la ceramica o la plastica. Permette di pettinare e lisciare i capelli, e di ottenere una piega ordinata e veloce. Inoltre, evita di rovinare e di spezzare i capelli. L’ideale è sicuramente una spazzola di legno che non rovina i capelli, anche quelli più delicati. Ne esistono di diverse misure: quella sottile serve per cotonare la chioma ed è l’ideale per chi ha i capelli scalati e vuole volume; quella stretta al contrario, serve per eliminare il crespo; quella larga è utile per chi ha i capelli lunghi e lisci.

  • Spazzola ovale

E la spazzola più conosciuta ma non è adatta a tutti i tipi di capelli. Quella con le setole in plastica districa i capelli lisci e mossi e dona brillantezza alla chioma.Ma non si può utilizzare sui capelli bagnati. Le setole in nylon sono adatte a chi ha i capelli lunghi e spessi, quelle con le setole naturali sono consigliate invece ha chi ha i capelli fini e lunghi con cuoio capelluto sensibile.

  • Spazzola cilindrica

Serve per fare delle vere pieghe, onde e boccoli anche se è difficile da usare. In commercio si può trovare con le setole in ceramica, in metallo, in setole di cinghiale. Annullano velocemente l’effetto crespo. Le spazzole tonde e larghe donano il giusto volume ai capelli, asciugandoli nel verso opposto. Le spazzole tonde e strette vanno usate da chi ha i capelli corti o medio corti e per chi ha i boccoli o la frangetta, utilizzandola proprio come se fosse un bigodino.

  • Pettine a denti stretti

Questo pettine viene usato per dividere i capelli in parti uguali, oppure per fare la riga dritta, o per cotonare i capelli. Principalmente viene venduto in plastica, più leggero rispetto ad altri materiali.

Pettine a denti larghi

Viene spesso utilizzato per pettinare i capelli bagnati, È indicato inoltre per far diventare i capelli da ricci a mossi. I denti larghi permettono di non “rompere” le onde e i ricci definiti, e di evitare così di spezzare i capelli. Meglio sceglierla in legno per far sì che i capelli risultino meno elettrizzati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: