BEAUTY REVIEW Consigli di Bellezza

Skincare coreana: i rituali di bellezza Parte prima

Pelle liscia, luminosa e radiosa talmente perfetta da sembrare di porcellana. Questo è l’obiettivo delle donne sudcoreane, anzi più che un obiettivo è un obbligo. Il culto della pelle sana e compatta è alla base della Skincare coreana, un rituale di bellezza, non a caso viene definita K-beauty routine, (dove K sta per Korean) ripetizione di passaggi e prodotti, dal più leggero al più inteso, da applicare la mattina e la sera. Questa sequenza di livelli di idratazione prende il nome di “layering” una tecnica che consente di preparare la pelle al passaggio successivo. I prodotti, di altissima qualità, realizzati con ingredienti naturali, lavorano sulla tecnica di stratificazione, il principio attivo non lavora da solo, ma in sinergia con il suo successore, per risultati visibili fin dai primi utilizzi. Non serve una laurea in farmacologia, ma soltanto tanta tanta costanza. La K-beauty prevede 10 passaggi, 10 step consequenziali con un ordine ben preciso di applicazione. Vediamoli insieme perché sarà il vostro mantra di bellezza di cui non potrete più fare a meno. Ecco il calendario di bellezza Made in Seul: 


Step n. 1 Detersione oleosa
Partiamo dalla base: una pulizia molto approfondita della pelle, questo il fondamento della cosmetica coreana. Il detergente oleoso, cleansing oil, da utilizzare a viso asciutto elimina il make-up, il sebo e le impurità. L’olio, infatti, scioglie in profondità e velocemente il trucco con una semplice reazione chimica evitando così la strofinazione del viso. Massaggiando qualche goccia d’olio si rimuove così anche il waterproof più ostinato. Successivamente ci si risciacqua il viso con acqua tiepida, si tampona con un asciugamano e si passa allo step successivo. Questo step va eseguito solo se si deve eliminare il trucco altrimenti si parte direttamente dallo step n. 2.


Step n. 2 Detersione schiumosa
Dopo la prima detersione ci si lava il viso con il detergente schiumoso a base di acqua, non a caso questa pratica prende il nome di double cleansing. Il detergente va massaggiato sul viso bagnato, si formerà una schiuma morbida che andrà poi sciacquata con acqua tiepida eliminando così gli ultimi residui di impurità. In questo modo ci regaleremo una pulizia approfondita del viso che sarà la base per l’idratazione successiva. Questi detergenti sono molto delicati, si possono trovare in diverse consistenze: in crema, in mousse e in gel. Al termine di questo step la pelle sarà visibilmente morbida e delicatamente profumata.


Step n. 3 Esfoliazione.
Completa la doppia detersione eliminando le cellule morte della pelle. Prepara e apre i pori per consentire al viso di assorbire meglio i principi attivi successivi.  È un passaggio importante per il rinnovamento cellulare, per purificare la pelle e controllare l’eccesso di sebo. L’esfoliazione può essere meccanica o chimica. La prima si esegue direttamente su pelle asciutta massaggiando delicatamente il prodotto sul viso per un risultato più intenso oppure su viso leggermente umido per un effetto più soft. La seconda, a base di acidi ed enzimi, si esegue semplicemente applicando il prodotto sul viso e facendolo agire. Al termine risciacqueremo il viso con acqua tiepida. Entrambe sono da evitare decisamente in caso di pelle con predisposizione acneica. L’esfoliazione si esegue 1 o 2 volte a settimana secondo le proprie necessità. 

Step n. 4 Tonico.
Step di fondamentale importanza nella K-beauty. Prodotto di transito tra la detersione e l’idratazione che ristabilisce il PH naturale della pelle.Eh, si, il primo idratante è proprio il tonico coreano. Si applica, con un dischetto di cotone o direttamente con i polpastrelli, picchiettando il prodotto sul viso, per favorirne l’assorbimento e migliorare la micro circolazione.  Agisce in profondità, a base di attivi come l’ acido ialuronico, combatte le irritazioni ed ha una funzione anti age.


Step n. 5 Essenza
Fulcro della beauty routine è l’essenza che come ci suggerisce la parola stessa è essenziale perché con la sua formulazione ricca di ingredienti attivi ha il compito di prolungare l’idratazione iniziata con il tonico, agendo però negli strati più profondi della cute e lasciando la pelle compatta e luminosa. Un vero concentrato di bellezza. L’essence prettamente coreana ha una consistenza gelatinosa e va usata dopo il tonico oppure può avere una consistenza acquosa, in questo caso parleremo di First essence da applicare eventualmente al posto del tonico seguita dall’essenza più corposa per una maxi idratazione. Anche questo prodotto va utilizzato picchiettandolo delicatamente sul viso e lasciato agire per un paio di minuti prima di proseguire con gli step successivi.


Con questi primi passaggi abbiamo preparato, rigenerato e trattato la pelle del viso. Siete curiose di scoprire quali sono gli step successivi? E quali segreti nascondono le donne coreane? Lo scopriremo presto! 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: